Consigli pratici per lo smart working da casa

Uno tra gli effetti collaterali  delle ondate pandemiche è stata la diffusione dello smarworking: sempre più aziende e persone hanno adottato questa modalità, reinventando gli spazi di lavoro. Anche tu lavori da casa? Allora questo articolo fa per te! Ti diamo 4 consigli su come migliorare il tuo home office, a partire dalle finestre.

Consigli pratici per lo smart working da casa

Come ti trovi a lavorare da casa? Si sa che per avere la giusta concentrazione serve lo spazio adatto, una postazione attrezzata e una serie di piccole accortezze che possono farti vivere al meglio il tempo del lavoro.

Dalle pause regolari, al monitor regolabile, dalla sedia ergonomica alle tastiere e cuffie wireless per evitare troppi cavi, sono tantissime le soluzioni che puoi adottare per semplificarti la vita e trasformare casa tua in un home office efficiente.

Se non hai la possibilità di andare in ufficio o preferisci lavorare a casa tua, ecco 4 consigli per lo smartworking che noi di Schüco vogliamo condividere con te.

Parliamo di quello che conosciamo meglio: le finestre!

Inspira, espira: l’areazione è importante

Cambiare l’aria negli ambienti domestici è salutare: abbassi i livelli di umidità e diminuisci la presenza di anidride carbonica, permettendo al tuo organismo di respirare aria pulita e adempiere al meglio alle sue funzioni vitali.

Spalancare le finestre di casa almeno una volta al giorno (in inverno magari nelle ore più calde comprese tra le 11:00 e le 14:00) non solo aiuta a rinfrescare l’aria, ma riduce anche la circolazione di agenti patogeni e ti aiuta a preservare la salute.

Per venire incontro a questo bisogno fondamentale, specialmente nei luoghi pubblici, esistono finestre tecnologiche in grado di registrare la qualità dell’aria e aprirsi e chiudersi automaticamente, senza bisogno del tuo intervento.

Ne abbiamo parlato qui sul blog, nell’articolo Finestre con sistemi di ventilazione controllata.

Guarda l’orizzonte fuori dalla finestra (ogni tanto)

Consigli per lo smart working

Dirigere lo sguardo fuori dalla finestra verso un punto lontano è un modo per rilassare gli occhi, che per molte ore di fila fissano lo schermo del computer. Guardare l’orizzonte, aiuta a mettere a fuoco dettagli che si trovano a una grande distanza e distendere i muscoli oculari.

Anche se a volte non ce ne accorgiamo direttamente, i nostri muscoli oculari sono molto affaticati dallo sforzo di convergenza in un unico punto e possono dare origine a mal di testa e dolori cervicali, poiché sono connessi con le fasce muscolari della masticazione che si innestano sul collo.

Che le tue finestre si affaccino su un cortile, su una strada trafficata o su un paesaggio naturale, prova ogni tanto a osservare quello che c’è fuori!

Lavora dove vuoi, purché vicino a una finestra

Importanza della luce naturale nello smart working

Approfittare finché puoi della luce naturale ti dà diversi vantaggi:

  • Risparmi sui consumi perché usi meno l’energia elettrica
  • Mantieni meglio la concentrazione perché l’occhio si adegua continuamente al cambio di luminosità durante le ore del giorno e lo sguardo resta dinamico
  • Fai il pieno di vitamina D (quella dei raggi solari) che contribuisce alla tua salute e al buon umore.

Sapevi che l’apporto ottimale di luce e di aria che viene da una finestra è calcolato per legge in base alla metratura degli spazi?

Se vuoi sapere quante luce e quanta aria dovrebbero garantirti le tue finestre di casa leggi il nostro articolo Rapporto aeroilluminante: facciamo chiarezza.

Come ottenere un effetto di maggiore luminosità per il tuo homeoffice?

Te lo raccontiamo in questo articolo: Luce naturale in casa: 6 idee per illuminare ambienti bui.

Abbassa il volume con le finestre anti-rumore

Finestre anti rumore per lo smart working

I rumori esterni, soprattutto in città per via del traffico, possono essere molto fastidiosi e distrarti dal tuo lavoro.

Come combattere l’inquinamento acustico e creare un home office silenzioso e riservato? Ci sono diverse soluzioni, dall’arredamento con pannelli fonoassorbenti alle cuffie insonorizzate e una tra queste è scegliere delle finestre anti-rumore, con ottime prestazioni di isolamento acustico.

Magari non ci fai caso, ma alla lunga esporsi a rumori frequenti e persistenti può dare problemi alla salute. Nell’articolo del nostro blog che si intitola Comfort acustico, ecco perché ci fa vivere meglio ti illustriamo il perché è importante tutelare anche le nostre orecchie.

Lavoro più smart, una rivoluzione anche per gli uffici

Benessere lavorativo in ufficio

Oltre alle persone in smart working, che stanno ri-progettando gli spazi domestici per trasformarli in home office, anche le aziende si muovono per rinnovare le proprie sedi e per adeguarle ai nuovi standard di benessere, oltre che renderle più funzionali per le abitudini post-pandemia.

Se vuoi saperne di più su questo argomento, ne abbiamo parlato sul blog in Progettare gli uffici per il benessere lavorativo.

Speriamo che i nostri consigli ti siano stati utili!

Se hai bisogno di rinnovare le tue finestre per renderle più performanti dal punto di vista dell’isolamento acustico e della ventilazione, i serramentisti della nostra rete Premium Partner sono a tua disposizione in tutta Italia.