Porte e finestre antieffrazione: come scegliere?

La sicurezza è un aspetto imprescindibile per la progettazione dei serramenti Schüco. In questo articolo ti spieghiamo quali sono gli accessi più a rischio in una casa e come proteggerli grazie a sistemi anti-intrusione, quali allarmi, serrature speciali e tecnologie di controllo da remoto.

Sentirsi al sicuro è una sensazione che proviamo in diversi contesti, per esempio quando ci troviamo in un luogo famigliare e accogliente, che evoca serenità, come la nostra casa. Abitare uno spazio significa renderlo nostro: riempirlo con i nostri oggetti, i nostri beni preziosi, con le azioni quotidiane e con i ricordi di momenti trascorsi insieme ai nostri cari.

La casa contiene la nostra vita ed è una dimensione intima, oltre che una proprietà privata. Proteggere i confini domiciliari è, pertanto, una questione vitale e la violazione di questi da parte di malintenzionati è uno dei maggiori rischi che possiamo correre. È importante per la tutela dei propri beni, di sé e della propria famiglia, dotare appartamenti e villette di adeguati sistemi di sicurezza per finestre, porte e altri possibili punti di accesso.

Quali sono gli ingressi più a rischio di scasso in una casa?

Gli accessi più comuni, da cui spesso entrano i ladri, sono porte e finestre, che possono essere forzate con danni evidenti, o scassinate con tecniche avanzate che non lasciano tracce di effrazione. In particolare, i malviventi di solito prendono di mira le abitazioni al pianterreno e quelle ai primi piani dei condomini, perché più facili da raggiungere; oppure le villette isolate, perché è più semplice agire indisturbati.

Un furto può avvenire di notte, ma anche di giorno, se i proprietari della casa sono fuori, quindi bisogna stare sempre all’erta. In estate è più probabile ricevere visite indesiderate, perché molte persone sono in vacanza e quindi numerosi appartamenti sono incustoditi. Per fortuna in Italia, nell’ultimo quinquennio (2014-20128), le statistiche Istat delle intrusioni nelle proprietà private sono in calo: nel 2014 sono state 255.886 le famiglie derubate, mentre nel 2018, la cifra è scesa a 191.374. Questo miglioramento è stato ottenuto anche grazie a moderni serramenti antintrusione e delle tecnologie domotiche per allarmi, controllabili da remoto sullo smartphone e collegabili alle centrali di polizia.

La sicurezza della casa è una priorità, vediamo insieme come difendersi al meglio dai ladri.

Sistemi antintrusione, per la sicurezza di porte e finestre

Sono diverse le soluzioni per la sicurezza della casa offerte oggi dal mercato e sono suddivisibili in due categorie principali.

  • Sistemi meccanici

Si tratta di serrature, porte e tapparelle blindate, inferriate, cancellate e recinzioni, che impediscono fisicamente il passaggio di un criminale e operano una resistenza passiva, perché sono difficili da scassinare.

  • Allarmi

Consistono in tecnologie che rilevano i movimenti tramite sensori a infrarossi o a ultrasuoni, oppure a contatto magnetico. Possono essere disposte lungo il perimetro dell’abitazione, o all’interno, negli ambienti della casa.

Per ottenere una protezione totale del tuo domicilio, puoi anche combinare le due opzioni. Ma come si valuta, davvero, il grado di sicurezza di un serramento?

Un parametro di valutazione della sicurezza di un infisso o una porta: la Resistance Class

I serramenti sono classificati attraverso l’appartenenza a una Resistance Class, una categorizzazione basata su criteri stabiliti dalla Comunità Europea.

I parametri di classificazione tengono in conto il tempo che impiegherebbe un malintenzionato a scassinare una finestra, o una porta, con diversi strumenti (ad esempio cacciavite, piede di porco, martello, etc.). Maggiore è la resistenza che oppone il serramento, più sono i minuti impiegati dal ladro ad entrare (da 2 o 3, fino a quasi mezz’ora). Il fattore tempo è fondamentale, perché significa che aumenta, per il malvivente, la possibilità di essere scoperto. Per esempio, un infisso classificato con RC1 è facilmente scassinabile con il solo uso della forza, tramite calci e spallate; mentre un RC4 è un’ottima difesa contro strumenti più tecnici, come scalpelli e trapani a batteria.

Quali sono le ulteriori accortezze che puoi mettere in atto per rendere “inespugnabile” la tua abitazione?

Serramenti antintrusione

Finestre: la sicurezza al centro del design

Un infisso sicuro deve possedere soprattutto una qualità: essere indeformabile alle pressioni e ai tentativi di forzatura. Il materiale più robusto disponibile sul mercato è l’alluminio, un metallo molto resistente, che permette, inoltre, di mantenere un profilo sottile della finestra.

Le finestre in alluminio Schüco possono integrare diversi accessori di sicurezza come la maniglia dotata di serratura, i rostri, serrature a più punti di chiusura e i sensori a scomparsa, connessi all’allarme. I nostri serramenti raggiungono elevate classi di resistenza per tutte le tipologie di prodotti, dalle finestre alle porte., per farti dormire sonni tranquilli.

 

Porte: sistemi di controllo integrabili nel profilo

Le porte Schüco sono costruite con accessori di rinforzo per la chiusura ermetica e possono essere dotate di un sistema di monitoraggio degli accessi, per garantirti maggior sicurezza: Schüco DCS (Door Control System) Smart Touch.

Si tratta di un innovativo schermo touch, integrato completamente nel telaio della porta, che può mostrare il numero civico dell’abitazione e con cui si può interagire per scorrere la lista contatti dei condomini, e per suonare un campanello. Sul display compare, inoltre, una tastiera numerica sulla quale digitare il codice di accesso per entrare. La sequenza delle cifre viene modificata in continuazione dal software di DCS Smart Touch, in modo da rendere impossibile l’identificazione del codice tramite le impronte lasciate sullo schermo.

Oltre all’apertura manuale, tramite digitazione, le porte Schüco sono controllabili anche attraverso un’app dedicata, grazie alla tecnologia bluetooth di BlueCon.

La serratura e lo smartphone stabiliscono in pochi secondi una connessione quando l’utente è in prossimità della casa. Il sistema di controllo degli accessi, nascosto all’ingresso, identifica la persona e, se il riconoscimento è autorizzato, la porta si apre in automatico, senza l’utilizzo delle chiavi.

È possibile personalizzare le autorizzazioni all’accesso dall’app, per esempio impostando determinati giorni e orari nei quali un utente può entrare in casa.

Il sistema Schüco BlueCon è protetto da codici di sicurezza che si rinnovano automaticamente ogni 24 ore e che possono essere modificati solo dai login registrati. In caso di furto o di smarrimento dello smartphone, l’account non è ripristinabile da un indirizzo non autorizzato e la serratura è resettabile solo dall’amministratore.

La tecnologia firmata Schüco è un’alleata nella tutela della tua abitazione e delle persone che ami.

Sistemi di antifurto

Le tipologie di allarme offerte dal mercato sono numerose, ma possono essere suddivise in due macro categorie:

  • antifurti da interno, sono quelli dotati di rilevatori volumetrici (sensori che captano i movimenti), o rilevatori di pressione a pavimento, che ti permettono di verificare se qualcuno si è introdotto in casa;
  • antifurti da esterno, come i radar a infrarossi perimetrali, che puoi posizionare vicino agli infissi e che ti avvertono di manovre sospette nei paraggi. In questa tipologia rientrano anche le telecamere, che possono essere efficaci per prevenire le intrusioni per chi possiede un grande giardino, o abita in un luogo isolato.

Un buon allarme, integrato a serramenti di elevate prestazioni, ti garantisce la massima tranquillità.

Come scegliere la finestra e la porta più sicura

La scelta di un serramento deve basarsi innanzitutto sulla conoscenza delle caratteristiche della propria abitazione e sulla consapevolezza di quali sono i punti deboli.

Il nostro consiglio, quando si tratta della protezione dei tuoi beni, della tua sicurezza e dell’incolumità della tua famiglia è quello di investire in infissi e porte di qualità, perché durano anni e ti garantiscono elevate prestazioni.

Per fare questo, ti invitiamo a consultare un esperto serramentista, che saprà guidarti per individuare l’alternativa più adatta. I professionisti della rete Schüco sono a tua disposizione.