Design ecologico: il progetto de La Forestale

Un ex-caserma convertita in un hotel in cui fare un’esperienza di soggiorno diversa: in questo articolo ti invitiamo a seguirci nelle Marche, nella riserva naturale della Gola del Furlo, dove sorge un albergo speciale. La Forestale offre ai propri ospiti una vista privilegiata sul paesaggio circostante e invita a dare un contributo attivo per impattare meno sull’ambiente.

Foto: Giommi Srl

Una vecchia caserma diventa un hotel eco-compatibile

Foto: Giommi Srl

Un edificio abbandonato da 30 anni, una riserva naturale habitat dell’aquila reale, un antico sito archeologico costellato di resti di epoca romana e medievale… questo lo scenario che si presentava agli occhi del committente del progetto per la riqualificazione di un’ex-caserma del Corpo Forestale nelle Marche, il quale ha intravisto da subito nella struttura un grande potenziale.

L’edificio è della fine degli anni Cinquanta e sorge ad Acqualagna (PU), un luogo straordinario sia dal punto di vista naturalistico, sia da quello storico. Acqualagna si trova all’interno della Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo, dove si sviluppa un bosco centenario, che ospita molte specie rare di flora e di fauna, un fiume e un canyon. Inoltre, questo sito era uno dei punti dai quali passava la via Flaminia, che collegava anticamente Roma con Rimini e ancora oggi si possono visitare punti di notevole interesse archeologico.

La particolarità del luogo ha convinto il committente a trasformare l’ex-caserma della Forestale in un hotel, per regalare agli ospiti un’esperienza immersiva nella natura. Oltre alla magnifica vista di cui gode l’edificio, che si trova su un pendio, l’hotel La Forestale offre ai propri clienti un soggiorno all’insegna dell’ecologia e del risparmio delle risorse. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le persone sulle conseguenze che le nostre azioni hanno sull’ambiente e di mostrare come possiamo contribuire attivamente per salvaguardare la natura.

Il progetto architettonico ha seguito questo spirito sia nelle scelta dei materiali, sia nello studio di sistemi a energia rinnovabile, per rendere l’edificio quasi autonomo dal punto di vista dei consumi, vediamo insieme in che modo.

Connettere le persone con la natura

Foto: Giommi Srl

Foto: Giommi Srl

Il progetto per la riqualificazione de La Forestale si è posto obiettivi ambiziosi:

  • Rendere i consumi sostenibili tramite l’uso di energie rinnovabili
  • Equipaggiare l’hotel con sistemi per l’autonomia energetica
  • Promuovere la “fusione” tra ambienti interni ed esterni.

Sono stati installati dei pannelli fotovoltaici, una pompa di calore ed è stato messo a punto un sistema di scolo per la raccolta dell’acqua piovana. Inoltre, agli ospiti vengono date precise istruzioni per riciclare e compostare tutti i materiali, in modo da promuovere una collaborazione attiva con il personale alberghiero, in linea con la filosofia de La Forestale.

Nell’ottica di risparmiare sui consumi, l’hotel utilizza al minimo l’elettricità grazie alle ampie vetrate che permettono di ricevere luce naturale durante tutte le ore del giorno. Cesare Giommi, responsabile della posa degli infissi, ha dichiarato: «Il progetto per La Forestale si è rivelato molto interessante dal punto di vista tecnico. Il committente era alla ricerca di serramenti dalle prestazioni elevate ma con profili sottili, che esaltassero le vedute panoramiche e il silenzio di un luogo “magico”.

Per il progetto sono stati scelti diversi dei nostri sistemi panoramici, in grado di massimizzare la superficie del vetro per godere del paesaggio naturale e di mantenere, allo stesso tempo, eccellenti prestazioni di tenuta termica.

Infissi in alluminio Schüco, un’esperienza immersiva

Le finestre de La Forestale, in particolare quelle rivolta a sud-est, sono di grandi dimensioni e danno accesso a terrazze delimitate da parapetti trasparenti, per offrire agli ospiti un’esperienza immersiva nella natura circostante e la possibilità di prendere il sole fuori dalla loro camera.

Tutti i serramenti de La Forestale sono firmati Schüco e i profili in alluminio sono a taglio termico, per garantire un miglior isolamento dal caldo e dal freddo. Del taglio termico ne abbiamo parlato anche nell’articolo Infissi in alluminio: perché sceglierli, se ti interessa approfondire l’argomento!

Sul fronte principale sono stati installati gli scorrevoli panoramici ASE 67 PD, a 6 ante con apertura laterale e centrale.

Questo sistema scorrevole offre diversi vantaggi:

  • Profili sottili con ante a scomparsa nella muratura, per un effetto estetico minimale
  • Isolamento termico e acustico e resistenza agli agenti atmosferici
  • Sicurezza antieffrazione
  • Facilità di movimentazione, grazie alla maniglia disegnata per essere ergonomica
  • Comfort totale per l’accessibilità, grazie alla soglia a filo pavimento 0 Level.

La qualità del soggiorno offerto da una struttura ricettiva dipende anche dalle scelte architettoniche e di design che caratterizzano gli ambienti, che devono essere in linea con la vision dell’hotel e con il tipo di esperienza che propone ai propri clienti. Noi di Schüco abbiamo contribuito, grazie alle nostre soluzioni, oltre al concept de La Forestale, anche a quello di Bianca Relais, un albergo in provincia di Lecco.