Consigli per ristrutturare casa in centro storico in Italia

Le case antiche sono un patrimonio di inestimabile valore e in molti casi ristrutturarle è una vera e propria sfida! Burocrazia, scelta dei materiali, efficientamento energetico… in questo articolo ti diamo qualche consiglio su come vivere i lavori in serenità

Possiedi un appartamento in centro storico e desideri riorganizzare e ammodernare gli ambienti, oltre che efficientare i consumi? Allora questo articolo è perfetto per te!

Quali sono le domande più importanti da farsi quando decidi di avviare una ristrutturazione in un centro storico? Eccone alcune:

  • L’abitazione necessita anche di interventi di consolidamento della struttura?
  • L’edificio è soggetto a vincoli paesaggistici della Soprintendenza?
  • La casa contiene finiture, affreschi o altri manufatti storico-artistici da restaurare?
  • La porzione abitativa si trova in un contesto di facile o difficile accesso per gli operai per lo lo svolgimento delle operazioni necessarie per il cantiere? (Ad esempio carico-scarico, montaggio dei ponteggi, etc.)?

Ristrutturare una casa in centro storico, insomma, è una vera e propria avventura! Da un lato è appassionante scegliere i materiali, restaurare le finiture storiche, trovare soluzioni creative per ammodernare gli spazi e pianificare interventi strategici per il contenimento dei consumi. Dall’altro bisogna affrontare l’iter burocratico per accertarsi di avere il nulla osta dal Comune per intraprendere i lavori e i permessi per poterli cominciare. Come abbiamo visto infatti, una delle valutazioni principali riguarda i vincoli paesaggistici e storico-artistici, a cui gli edifici all’interno di un centro storico sono molto spesso soggetti. In alcuni casi non è possibile, ad esempio, modificare la facciata, perché l’aspetto deve rimanere omogeneo rispetto al contesto urbanistico.

Una volta che avrai preso in considerazione tutti questi aspetti e pianificato con un progettista o un architetto le priorità degli interventi, si può cominciare!

Ristrutturazione in centro storico: come mettere in relazione antico e moderno

Una delle sfide più interessanti quando si ristruttura casa in centro storico è mettere in relazione gli elementi antichi della casa (architravi, pavimenti, boiserie, sovrapporte, affreschi etc.) con un arredo più contemporaneo, ad esempio per gli infissi. La volontà di ammodernare un’abitazione è dettata sicuramente dal gusto personale ma è anche strettamente legata alla necessità di contenere i consumi. Come rispettare la tradizione, portando una ventata di innovazione? Ecco qualche consiglio:

  • Scegli materiali tipici locali, ad esempio se desideri rifare il bancone della cucina, puoi scegliere una pietra reperibile nelle vicinanze, o un materiale sintetico che ne richiami i colori.
  • Affidati ad artigiani professionisti per le finiture di pregio e per il restauro delle componenti più datate, è importante poter contare su una figura professionale con una sensibilità e una competenza spiccata per questo genere di interventi.
  • Dai un tocco di contrasto, perché crea dinamismo e valorizza sia l’antico che il moderno, ad esempio puoi optare per infissi in alluminio in dialogo con soffitto di travi in legno.

Il tema degli infissi è centrale per l’ammodernamento di una casa, perché gli edifici antichi di solito presentano finestre con telai in legno e vetro singolo, che disperdono molto calore e non isolano dai rumori. In Schüco abbiamo studiato sistemi per infissi in alluminio che mantengono profili sottilissimi, fino ad arrivare a inserirsi totalmente nella muratura, lasciando in vista solo il vetro e che integrano perfettamente al loro interno sensori di allarme e punti di chiusura aggiuntivi che permettono di aumentare le classi di sicurezza anti-effrazione.  L’alluminio  è personalizzabile in moltissimi colori e tra le finiture puoi trovare anche Schüco SmartWood, la finitura in vero legno per gli amanti del classico.

Ristrutturare le finestre di casa in centro storico in Italia: vantaggi e svantaggi

In Italia i centri storici sono il cuore di ogni città: ne raccontano la storia, l’identità, sono mete turistiche per le bellezze che contengono e molto spesso ospitano le sedi delle istituzioni locali. Secondo il 15º Censimento generale delle popolazione e delle abitazioni di Tecnoborsa del 2017, in Italia il 9,4% della popolazione residente abita in edifici costruiti prima del 1919 e il 38,8% tra 1961 e il 1980. In alcuni casi gli spazi abitativi in posizione privilegiata non sono però più funzionali alle esigenze della vita moderna.

Ecco quali sono alcune delle difficoltà che puoi incontrare quando ristrutturi in particolare le finestre di casa in centro storico:

  • Bassa classe energetica da efficientare, le case “vecchie” non sono state pensate in un’ottica ambientale di contenimento dei consumi e in alcuni casi è complesso portare avanti i lavori di efficientamento perché il vincolo di tutela urbanistica a cui sono soggetti impedisce di poter sostituire gli infissi
  • Permessi da richiedere al Comune per avviare il cantiere, quando si interviene su un immobile storico bisogna calcolare nelle tempistiche per i lavori anche il tempo di risposta della pubblica amministrazione e la possibilità che venga richiesto di modificare alcune parti del progetto.

Per tua fortuna, alle difficoltà vengono incontro alcune delle detrazioni fiscali attualmente in vigore, che possono aiutarti nel sostenere le spese più onerose.

Agevolazioni per le ristrutturazioni

Uno degli incentivi per ristrutturare casa in centro storico è la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali attualmente in vigore per gli interventi edilizi: Casa Bonus, Ecobonus 50% e Superbonus 110%. Nel blog trovi un articolo sull’argomento, Detrazioni infissi 2021, quanto puoi risparmiare sulle tue nuove finestre?, in cui passiamo in rassegna tutte le agevolazioni, a partire da quelle per le finestre.

Per affrontare con la massima serenità la ristrutturazione della tua casa, il nostro consiglio è di affidarti a progettisti, consulenti, serramentisti e architetti esperti, che possano supportarti nella preparazione di tutta la documentazione necessaria per il progetto e che ti sappiano consigliare le soluzioni migliori.